22 settembre, 2007

La recensione: Firefox 3 Alpha 8

di Percy Cabello

Com'era in programma, la versione Alpha numero otto dello sviluppo di Firefox 3 ha visto la luce all'incirca alla metà di settembre. Non sorprende il fatto che non si tratti di una Beta ma di un'altra Alpha, il che è comunque positivo perché ci sono numerose novità e migliorie che richiedono un testing molto accurato.


Il gestore dei download

Il gestore dei download ha ricevuto parecchie attenzioni ultimamente. La cosa più rilevante è il restyling grafico che ha aggiunto i pulsanti per mettere in pausa, riprendere e annullare un download, oltre ad un pulsante di informazioni che fornisce ulteriori dettagli sul download in corso. Questi pulsanti sostituiscono i precedenti collegamenti testuali per un avere un'interfaccia più coerente e intuitiva. E' stata aggiunta anche una barra di ricerca e i download terminati vengono spostati automaticamente in basso, lasciando quelli in corso in cima alla lista per avere un rapido colpo d'occhio di quello che sta accadendo. C'è anche la possibilità di copiare l'indirizzo di origine del download nel menu contestuale degli elementi che si stanno scaricando.


Inoltre, per assicurare una nuova linea di difesa, i download (su piattaforma Windows) sono sottoposti automaticamente alla scansione antivirus.

Senza dubbio il miglioramento più importante è la possibilità di mettere in pausa e recuperare un download tra le sessioni. Avete iniziato a scaricare un file di grosse dimensioni e dovete spegnere il vostro computer? Niente paura, quando lancerete di nuovo Firefox il download riprenderà dal punto in cui si trovava, a patto che il server remoto supporti questa funzionalità, al momento la stragrande maggioranza.

A causa di alcuni bug, c'è stata una piccola marcia indietro sul recupero dei download anche se testando una build sperimentale con questa funzionalità attivata non ho riscontrato alcuna anomalia. Quindi non ci dovrebbero essere problemi nella prossima build.


Places

Places è il nuovo sistema di gestione integrata di segnalibri e cronologia, una delle funzionalità più attese del prossimo Firefox 3. Se nella Alpha 7 abbiamo trovato la parte completa di back-end, nella Alpha 8 possiamo vedere gli elementi dell'interfaccia utente che servono ad accedere a Places.

Da notare l'aggiunta delle funzionalità di contrassegno a stella e di etichettatura. Cliccate la nuova icona con il simbolo della stella a fianco della barra degli indirizzi e la pagina verrà salvata nei segnalibri. Cliccate di nuovo e potrete salvare il segnalibro in una cartella specifica, compresa la speciale barra dei segnalibri e la nuova cartella del menu dei segnalibri. Oppure potete aggiungere o riutilizzare alcune etichette per compilare una descrizione della pagina web memorizzata.


Le etichette rappresentano una buona parte del concetto di "web personale": un sottoinsieme del WWW fatto da quello che avete visitato e da quello che vi è piaciuto, il tutto organizzato e presentato nel modo che desiderate.

Dell'aspetto di presentazione si occupa il nuovo Places Organizer, che sostituisce il gestore dei segnalibri. Per ora l'unica modifica è la sostituzione della barra principale degli strumenti con una barra di ricerca di Places.



Places Organizer

E' stata migliorata la gestione dei segnalibri con l'aggiunta delle cartelle di ricerca: potete cercate i segnalibri e memorizzare il risultato della ricerca per avere una lista dinamica che si aggiorna quando navigate fra i segnalibri, ne aggiungete di nuovi e ne eliminate. Oppure potete utilizzare una delle ricerche predefinite: più visitati, aggiunti, ultima visita e varie altre.

L'interfaccia non è ancora pronta ed ecco perché credo che verrà pubblicata una nona Alpha alla fine di questo mese.

Un nuovo menu di Import and Backup è stato aggiunto a Places Organizer. Forse non ho ben capito di cosa si tratti ma penso che le opzioni di importazione/esportazione si sovrappongano in qualche modo alla funzionalità di importazione/esportazione perché i file di backup sono file HTML similari. E' bello sapere che i backup automatici che gestisce Firefox (ne siete a conoscenza, vero?) sono comodamente disponibili nel sottomenu Restore. Questo aiuterà sicuramente coloro che abbiano involontariamente eliminato alcuni segnalibri.


Ci sono altre piccole migliorie nel comportamento del menu dei segnalibri. La prima, e più gradita, è che ora questo rimane aperto dopo aver cancellato un segnalibro, ricaricato un segnalibro live, aggiunto un separatore oppure fatto ordine nelle cartelle dei segnalibri. In secondo luogo, la voce Apri tutti in schede ora apre gli elementi nei segnalibri sostituendo gli elementi al momento aperti per evitare di creare confusione, ma allo stesso tempo consente di cliccare sul pulsante Indietro nelle schede il cui contenuto è stato sostituito per impedire una qualunque perdita di dati. Davvero carino anche se manca un'opzione per recuperare in un colpo solo il contenuto di tutte le schede.

Infine, è disponibile un'opzione per aprire il vero sito web che fornisce il feed web a cui si è abbonati.


Miglioramenti globali all'interfaccia

Le cartelle locali, la visualizzazione dell'FTP e di Gopher (gasp!) hanno uno stile più gradevole. Nel caso dell'FTP e delle cartelle locali, è anche più funzionale: potete cliccare sulle intestazioni delle colonne del nome, della dimensione e della data per avere il contenuto ordinato in modo ascendente o discendente.


Al primo avvio, Firefox fa un po' paura perché vi avvisa quando state inviando informazioni non criptate sul web oppure quando state abbandonando un sito non criptato. Ora tutto questo viene limitato alle situazioni nelle quali viene utilizzata una cifratura debole oppure quando una pagina criptata contiene contenuti non criptati, il che potrebbe essere associato (ma anche no!) ad attacchi anti-frode o di cross-site scripting.


E' stato aggiunto un ridimensionatore della barra degli strumenti e quindi ora potete impostare a piacere la barra degli indirizzi e quella di ricerca. Visto da fuori questo ridimensionatore è davvero orribile ma dovete apprezzare la bellezza interiore di questa nuova funzionalità!


Due nuovi trucchetti per le schede: il cursore si trasforma in una mano quando lo si posiziona sopra la favicon, per far sapere che può essere trascinata. Inoltre, le schede scorrono molto più dolcemente in contrasto al comportamento un po' brusco di adesso.


Firefox in Windows Vista sfoggia dei menu più eleganti e nitidi.


Firefox vi chiede di memorizzare una password solo dopo il tentativo di accesso così potete decidere se salvarla oppure no.



La barra degli indirizzi

La barra degli indirizzi è diventata ora più ricca di informazioni perché mostra il simbolo della stella per sapere se il sito è stata inserito in precedenza nei segnalibri. Cosa interessante, viene cercata qualunque cosa si inserisca nella barra degli indirizzi, dall'indirizzo web completo al titolo e alle etichette, per una ricerca più precisa e rapida.


Come misura anti-frode, per impostazione predefinita la barra degli indirizzi non può essere oscurata dai siti web che mostrano finestre pop-up.


I componenti aggiuntivi

Un gestore dei plugin è stato aggiunto al gestore dei componenti aggiuntivi per rendere più semplice l'attivazione e la disattivazione dei plugin installati.


Sul versante della sicurezza, alle estensioni è ora richiesto l'aggiornamento tramite una connessione sicura. Questo arriva in risposta ad una vulnerabilità divulgata lo scorso mese di giugno che poteva consentire ad un malintenzionato di impersonare, attraverso una connessione non sicura, un sito di aggiornamento dei componenti aggiuntivi per distribuire a piacimento del malware.

Il gestore dei componenti aggiuntivi può essere ora raggiunto dalla finestra Opzioni. La prima volta che l'ho visto pensavo che si sarebbe integrato il gestore dei componenti aggiuntivi nella finestra Opzioni, com'era tanti anni fa. Quante volte, per sbaglio, aprivo la finestra Opzioni per raggiungere un'estensione! Ma le cose non stanno proprio così. Si tratta solamente di un pulsante che vi porta al gestore dei componenti aggiuntivi, e credo che sia rivolto ai nuovi utenti per far capire loro che cosa sono i componenti aggiuntivi oppure sia un modo per centralizzare le preferenze. Non ne vedo comunque grossi vantaggi.


Gestione dei contenuti web

Un'altra novità di rilievo è l'eliminazione della voce dei Feed dalla finestra Opzioni, o più precisamente la sua estensione. Infatti viene ora chiamata Applications e riesce a gestire qualunque tipo di contenuto, associandolo ad un web service. In Firefox 2, potevate configurare il browser per aprire i feed web con un lettore online come Netvibes, Page Flakes o Google Reader oppure aggiungerne vari altri. Con Firefox 3 sarete in grado di fare la stessa cosa con qualunque tipo di contenuti.


E' approdata anche l'interfaccia per gli avvisi sul malware. Quando visiterete un sito web che si presume contenga del malware, Firefox visualizzerà un avviso (vedi immagine sotto). All'inizio, l'elenco dei siti di malware sarà fornito da Google ma Mozilla sta anche trattando con Stop Badware, un sito indipendentemente di monitoraggio del malware supportato dalle università di Harvard e Oxford, nonché da Google, Lenovo, Sun e Consumer Reports. Se si arriverà ad un accordo, Firefox potrebbe utilizzare gli elenchi di Stop Badware. Non so se si tratterà di un'alternativa o di un'esclusiva ma tutto questo potrebbe mettere a tacere le preoccupazioni sulle violazioni della privacy nate lo scorso anno a causa delle funzionalità anti-frode di Firefox che utilizza elenchi forniti da Google.



In questa fase le modifiche al back-end sono rare ma c'è stato il tempo per aggiungere la gestione dei colori, vale a dire ora Firefox può utilizzare dei profili speciali di colore che alcune fotocamere digitali integrano nelle immagini digitali per comunicare al software come rendere correttamente i colori per replicare al meglio le condizioni in cui è stata scattata la fotografia.

Vedendo come stanno andando le cose, dubito nell'uscita ufficiale di Firefox 3 a dicembre. Come detto in precedenza, penso che debbano arrivare ancora alcune funzionalità "di peso" tra cui la parte di back-end del ripristino del download (di nuovo) e la sua interfaccia, il back-end di supporto ai microformati e molti aspetti dell'interfaccia di Places.

Credo che il salvataggio in formato PDF possa farcela ma so davvero poco di come stiano procedendo le cose. Lo stesso vale per il supporto per il tag video. So che funziona ma non sono sicuro che sia pronto per essere incluso nella versione finale.

Stando alla tabella di marcia originaria, dovremmo trovarci ad una Beta 2, alla quale penso manchino ancora almeno un paio di mesi. Aggiungete un mese per le varie Release Candidate e ci ritroviamo a ridosso delle festività natalizie, il che significherebbe posticipare l'uscita di Firefox 3 nel 2008.

Personalmente, sono ben disposto ad aspettare ancora un po' pur di avere una versione finale di alta qualità. Buon divertimento!

Gran Paradiso Alpha 8 è disponibile per il download per le seguenti piattaforme:

Microsoft Windows 2000 e successivi
Mac OS X 10.4 e successivi
Linux

4 commenti:

Underpass ha detto...

Seguo con molto interesse i vostri articoli e approfitto per farvi i complimenti.

Nella versione 3Alpha8 su Linux (Debian) non sono riuscito a trovare il Places Organizer ma trovo semplicemente la vecchia Gestione Segnalibri - dove non sono riuscito ad eseguire le ricerche per tag. Come si invoca il Places Organizer?

Grazie

Rossano Orlandini ha detto...

Ciao Underpass,
in effetti quello che si vede nella Alpha 8 per Places Organizer (com'è stato scritto anche nel post) è abbastanza striminzito.

Nella Alpha 9 si attendono sostanziali novità.

Underpass ha detto...

Ciao, sì, ma io non ho proprio il Places Organizer...
Quella schermata che avete inserito nell'articolo è di una pre-a9, di una nightly?

Grazie :)

Rossano Orlandini ha detto...

Percy ha messo una nightly pre-Alpha 9, sì.

Nella Alpha 8 la parte di front-end di Places è pressoché inesistente.