19 dicembre, 2007

La recensione: Firefox 3 Beta 2

di Percy Cabello

Mozilla ha pubblicato oggi la Beta 2 di Firefox 3. Come previsto, in questa versione viene rifinita la lunga lista di funzionalità e miglioramenti introdotti nelle precedenti nove versioni di sviluppo (otto Alpha e una Beta). Ma, come sempre, c'è spazio per alcuni importanti cambiamenti.

Tra la Beta 1 e la Beta 2, la barra degli indirizzi (chiamata in modo informale "la barra delle meraviglie") è diventata davvero potente. Se nella Beta 1 veniva introdotta la possibilità di cercare i termini digitati non solo tra gli ultimi indirizzi visitati ma anche nella cronologia, nei segnalibri, nei titoli dei segnalibri e nelle etichette, nella Beta 2 ci si concentra maggiormente sul modo più semplice per l'utente per identificare quello che sta cercando.

I risultati del completamento automatico della barra degli indirizzi sono visualizzati su due righe: una per il titolo della pagina e l'altra per il suo indirizzo web, in diversi colori per poter distinguere meglio quello che si sta cercando (un titolo o un indirizzo). Inoltre, i termini corrispondenti sono evidenziati in grassetto e sottolineati.

Potreste notare che il pulsante Vai è cambiato. Anche se il suo aspetto non è ancora quello definitivo, probabilmente il suo comportamento lo sarà: verrà mostrato solamente durante la digitazione di un indirizzo nella barra, sostituendosi temporaneamente alle icone della stella e dei feed web. Nel corso della normale navigazione il pulsante Vai rimarrà infatti nascosto.

Ora è possibile cambiare il motore di ricerca nella barra di ricerca scorrendo con la rotellina del mouse sopra l'icona dei motori, ma trovo che non sia così utile come mi aspettavo. Ritengo sia più veloce selezionare direttamente il motore di ricerca dall'elenco proposto.

In Windows, quando si trascina una selezione di testo, un'immagine, una scheda, praticamente qualunque cosa, si ottiene un'immagine traslucida legata al cursore del mouse per informarvi che state effettuando uno spostamento. Se non ricordo male, questa novità era disponibile anche per Mac OS X e Linux nella Beta precedente.

Continua a fare progressi anche Places (in italiano Libreria), il gestore integrato di cronologia e segnalibri.

Questa Beta 2 ha aggiunto infatti le attese funzionalità di ricerca. Ora è possibile cercare nella cronologia, nelle etichette e nei segnalibri grazie ad un'interfaccia completa di ricerca nella quale è possibile decidere dove cercare (cronologia, menu dei segnalibri, barra dei segnalibri, tutti i segnalibri o la cartella selezionata) e che cosa cercare (data di visita, indirizzo web o titolo). Inoltre è possibile aggiungere diverse regole e poi memorizzarne i risultati in una cartella dinamica che si aggiorna al modificarsi dei segnalibri e della cronologia.

Purtroppo l'anteprima della pagina è stata rimossa dal riquadro delle proprietà.

Nonostante la lunga lista di funzionalità introdotte in Firefox 3 di cui abbiamo parlato in questi mesi, arriveranno ancora delle novità interessanti in futuro. La più importante è il restyling grafico che renderà Firefox 3 più integrato con il sistema operativo sottostante.

La Libreria includerà la cronologia completa dei download ed avrà tutte le funzionalità di ricerca e di organizzazione. Gli sviluppatori web saranno ben contenti di sapere che probabilmente sarà inserito nel codice di Firefox 3 il supporto nativo a JSON, un formato di interscambio di dati orientato a JavaScript.

Anche se questa Beta si dimostra molto stabile e, in generale, piuttosto veloce, a volte sembra bloccarsi per alcuni secondi. Ma potrebbe trattarsi di un caso atipico. In ogni caso, penso che ci sia ancora tempo per un'ottimizzazione dell'uso della memoria e di altre risorse.

Il "code freeze" per la Beta 3 è atteso per la fine di gennaio e quindi la Beta 3 dovrebbe essere disponibile all'inizio di febbraio. Non è chiaro se ci sarà una quarta beta ma, a questo punto, Firefox 3 dovrebbe ufficialmente uscire all'inizio di marzo o di aprile.

Vale la pena ricordare che questa Beta 2 è mirata ai tester e agli sviluppatori e non è per un utilizzo di massa. Inoltre, prima di procedere, è bene effettuare un backup completo del proprio profilo. Dal sito Mozilla è possibile scaricarla in oltre 25 lingue per piattaforme Windows, Mac OS X e Linux.

2 commenti:

Godai71 ha detto...

Per ovviare al problema di possibili aggiornamenti involontari dei profili, utilizzo la versione portable (disponibile solo in Inglese)
.
Ho notato una cosa nella gestione dei segnalibri.
Dopo averli importati da un file bookmarks.html della versione 2.0.0.11, non ho potuto spostarli trascinandoli, ma dovendo fare Taglia/Incolla.

E' una limitazione attuale o rimarrà così?

Rossano Orlandini ha detto...

Non saprei, bisognerebbe chiederlo al team di sviluppo visto che siamo ancora un po' lontani (ma non troppo!!) dalla versione definitiva di Firefox 3 :-)