20 ottobre, 2007

Uno sguardo a Instantbird

di Percy Cabello

Instantbird è una nuova applicazione di instant messaging che unisce due grandi progetti open source: XUL Runner, la versione stand-alone del motore di navigazione di Firefox, e libpurple, la libreria che consente a Pidgin di collegarsi alla maggior parte delle reti di instant messaging esistenti.

La prima versione in sviluppo, la 0.1, fornisce le primissime funzionalità di base che ci aspetteremmo da un'applicazione di instant messaging. Appena avviato, compare una finestra guidata per aggiungere il vostro primo account di instant messaging ad una delle 16 reti che libpurple supporta. Inserite il vostro nome utente, la vostra password e siete pronti ad iniziare.


Sono riuscito a scambiare un paio di messaggi con mia moglie sulla rete Yahoo prima che Instantbird andasse in crash. E il tutto è rimasto bloccato finché non ho eliminato il mio profilo. La finestra di chat ha un'area di testo per inserire il messaggio e un'area in cui vengono visualizzati i messaggi. La mancanza di qualsiasi preferenza, tranne che per i parametri di instant messaging, conferma chiaramente che ci troviamo nelle primissime fasi di sviluppo.

Ma qual è lo scopo di Instantbird? Dopotutto, Pidgin è già un client di instant messaging multipiattaforma; credo che ci siano un paio di cose in più che i due sviluppatori di Instantbird, Florian Quèze e Quentin castiers, stiano provando a raggiungere: estensibilità e consapevolezza del web.

La tabella di marcia mostra che la prossima 0.2 avrà più localizzazioni, conterrà smiley e temi sonori e, cosa più importante, la possibilità di aggiungere reti tramite estensioni.

In bocca al lupo a Quentin e Florin. Speriamo di vedere presto un client di instant messaging solido e innovativo.

Instantbird è disponibile per piattaforme Windows, Linux e Mac OS X.

1 commento:

Godai71 ha detto...

Supporta anche jabber?
Ho trovato una indicazione solo per la versione 0.1.5